RUBRICA DEL DIRETTORE DICEMBRE 2020

L’insegnamento della danza non è solamente imparare a fare dei passi, saper fare dei bei “port de bras”, conoscere il “fall and ricovery”, eseguire una “curve” o fare una “contrazione” stile Graham. Per me la danza è un linguaggio, per cui ciò che vale è la ragione del perché si danza. La danza è l’arte più complessa tra le arti dello spettacolo dal vivo. L’arte coreutica comprende il teatro, la musica, la pittura, il canto, il movimento; è un mondo del tutto singolare dove, se questi elementi vengono a mancare, la danza per me diventa noiosa, incompleta e incomunicabile. Quindi, chi insegna la danza oggi deve avere ben chiaro in testa questo: serve conoscere l’anatomia, la storia della danza, psicologia e pedagogia e, soprattutto, metodologia e avere danzato un repertorio di danza classica o contemporanea.
Presso WDA Europe/ Accademia Europea di Danza i nostri programmi intensivi e flessibili possano creare una nuova generazione di pensatori, danzatori, insegnanti e coreografi. I corsi professionali prepareranno gli allievi al mondo del lavoro attraverso un programma ricco, impegnativo ma creativo.

Did you like this? Share it!

Leave Comment